ValelovesChanel: una nuova avventura!

Questa pagina sarà chiusa, quindi se vorrete potete ancora seguirmi  su ValelovesChanel ( http://valeloveschanel.blogspot.it/ ) il mio nuovo spazio personale.

Con affetto, Valentina.

TAGS

Isabel Marant per h&m:si o no?

Da oggi, 14 Novembre 2013, è ufficialmente negli appositi e selezionatissimi stores H&M, la nuova collezione ISABEL MARANT for H&M. Questo stile etno chic, misto al bohemien, o il trasandato a voi la scelta, non fa proprio al caso mio. Tutte le blogger hanno osannato questa collaborazione sui loro profili social, spesso esagerando. Per quanto mi riguarda, oltre 2/3 capi e un paio di scarpe non comprerei altro. Gli stivali li trovo francamente terribili, molto belle invece le decollete borchiate di cui trovate una foto in basso; carine le felpe, anche se non mi colpisce nessuna in particolare; a differenza trovo interessanti i capi spalla tra cui il must have in assoluto per me nella capsule: la giacca nera con reverse in seta e mini laccio in vita. Per finire, mi piace parecchio il tessuto metallizzato stampato usato per mini dress, pantaloni e top, lo trovo innovativo e accattivante . Per le folli fashioniste che questa mattina hanno fatto ore ed ore di fila prendendo qualche capo in soli DIECI MINUTI, tanto di cappello per la determinazione! Sarà stata sicuramente un’esperienza eccitante, certo il tempo così limitato e il caos momentaneo non avranno aiutato le nostre eroine. Per curiosità volevo vedere la lista dei negozi in cui era possibile aggiudicarsi i pezzi e ho trovato il sito H&m intasato e fuori servizio. Ad ogni modo, sono riuscita lo stesso a scovarla e ve la riporto in basso nel post. Vogliamo parlare dei prezzi? accessibili per tutte le tasche, si va dai 19,90 dei top, ai 49,90 delle felpe, ai 79,90 dei pantaloni in tessuto e per finire ai 199 euro per gli stivaletti con le frange. Il prezzo più alto è della giacchina ricamata che compare anche in pubblicità (299 euro). Allora non mi resta che augurarvi Buono shopping!

V.

La giacca da smoking, 129 euro

 

 

 

Dove comprare la capsule collection Isabel Marant for h&m?

  • Bolzano: Via Museo, 41 (uomo, donna, bambino)
  • Torino: Via Roma 53/a (uomo e donna)
  • Milano: Piazza San Babila (uomo, donna, bambino) e Via Torino 27 (uomo, donna, bambino)
  • Venezia: Campo San Luca 4473/4476 (uomo e donna)
  • Parma: Via Mazzini 8/a (uomo e donna)
  • Bologna: Via dell’Indipendenza 4 (uomo e donna)
  • Firenze: Via Por Santa Maria (uomo e donna)
  • Roma: Via Del Corso 421 (uomo, donna, bambino) e presso Centro Commerciale Porta Di Roma – Via Alberto Lionello 201 (uomo, donna, bambino)
  • Napoli: Via Toledo 340 (uomo, donna, bambino)
  • Bari: Via Sparano 24/26 (uomo, donna, bambino)

 

TAGS

Street style by MFW 2.0

Vi ripropongo un altro po’ di fotografie scattate durante la settimana della moda milanese. Ad esser sincera qualche outfit si può riprodurre in versione low cost, anzi alcuni di questi sono proprio entrati nella mia top list, ovviamente quelli più sobri. Prendete spunto ragazze, presto tutte le news da Parigi.

Missoni Front Row - Milan Fashion Week Womenswear Spring/Summer 2014

TAGS

Postcards from Sicily to Milan: Dolce & Gabbana s/s ’14

Una delle più belle collezioni che ho visto in streaming nelle ultime settimane è senza dubbio la primavera/estate presentata da Dolce& Gabbana. Va bene, magari sono un po’ di parte vista la sicilianità che ripropone Domenico Dolce nelle collezioni, ma questa volta ho trovato un mix del tutto nuovo, che strizza l’occhio ai mercati arabi e russi senza dubbio. Particolare e innovativo l’accostamento di capi in pelliccia (cappe, gonne, top) e pezzi in seta glassati da lucide pellicole, con il vistoso fil rouge degli accessori dorati: medaglioni e monete dai profili greci, coroncine floreali che adornano il capo e maxi cinture che stringono la vita. Una dea in pois sfila in passerella, ed uscita dopo uscita sembra trasformarsi quasi in Venere, vestita con abiti dai mille fiori tridimensionali, capolavori minuziosi di alta sartoria; successivamente, si veste di un pizzo rigorosamente nero, vero e proprio must del brand, e dopo ancora diventa un’ ammaliante femme fatale in una sfumatura di rosso che ci lascia senza fiato. Tema della sfilata, quindi, è l’epoca classica della Magna Grecia, tanto che le fantasie richiamano i templi e le colonne possenti di Caltagirone, testimonianze di un passato d’oro. Raffinatissime appaiono le stampe bucoliche che raffigurano fiori di mandorlo e ciliegio in delicate cromie pastello. E’ proprio l’oro l’elemento predominante, sia all’interno che alla fine dello show, come si può chiaramente osservare nell’uscita finale di gruppo, in cui le modelle cavalcano la scena in un total gold di fortissimo impatto, sotto note anni ’50 che rendono il tutto ancora più frizzante. Sono atmosfere emozionanti, più che abiti vengono presentate creazioni storiche, mitologiche, cartoline dal passato che incantano lo spirito.Vi consiglio di vedere tutta la sfilata, è un’esperienza da provare. ( Clicca QUI )

 

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

dolce-and-gabbana-rtw-ss2014-runway-22_green look handbag

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

dolce-and-gabbana-rtw-ss2014-runway intense gold dress details

dolce-and-gabbana-rtw-ss2014-runway intense gold dress shoes

FWP Dolce & Gabbana

dolce-and-gabbana-rtw-ss2014-runway-gold dress shoes

FWP Dolce & Gabbana

dolce-and-gabbana-rtw-ss2014-runway intense gold dress details shoes flats

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

dolce-and-gabbana-rtw-ss2014-runway-43_black sheer details

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

dolce-and-gabbana-rtw-ss2014-runway-46_black lace shoes

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

dolce-and-gabbana-rtw-ss2014-runway-70_black and white details

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

FWP Dolce & Gabbana

dolce-and-gabbana-rtw-ss2014-runway-77_red detail

dolce-and-gabbana-rtw-ss2014-runway-77_red detail back

FWP Dolce & Gabbana

TAGS

Oh là là: Paris street style

Non so voi, ma osservando lo street style della settimana della moda parigina l’unica parola che possa descrivere in pieno il mio stato è INVIDIA. La ville lumière ha sempre un fascino, soprattutto su una romanticona che studia francese da quando è bambina, poi l’allure raddoppia con queste figure più o meno stilose, che camminano per i boulevards con i loro tacchi scomodissimi, gli occhiali da sole e le agende piene di inviti agli show. Se tornerò a Parigi,spero più prima che poi, lo farò nel periodo della fashion week senza dubbio, mi mimetizzerei con delle mise super chic e giocherei alla fashion blogger. Tra poco il post sulla collezione di Dolce & Gabbana, intanto sognate un po’ con queste foto con la Tour Eiffel da splendida cornice.

 

TAGS

Mix and Match:il meglio della London Fashion week

Come promesso, finalmente vi parlo delle migliori uscite viste alla settimana della moda londinese, conclusa circa due settimane fa. Come sempre Londra si conferma per le sue stranezze e per una creatività che strizza l’occhio all’arte contemporanea. Ho fatto una selezione tra tutte le sfilate ed ho scelto quelle più particolari, ma anche le collezioni più portabili. Con mio grandissimo rammarico ho scoperto che la collezione di Stella Mccartney sfilerà i primi di ottobre a Parigi, mentre ero convinta che avesse già presentato la primavera/estate  in casa. Ad ogni modo, vi consiglio di vedere la sfilata e tutte le uscite di Top Shop Unique, davvero interessante dal punto di vista dei volumi e degli accostamenti di materiali e colori (per vedere la collezione clicca QUI ). Per concludere vi do qualche indizio sul prossimo post: fiori di mandarlo e ritorno alla mitologia. Chissà a quale sfilata mi starò riferendo? Domani tutti i dettagli.

BARBERRY PRORSUM

FWP Burberry Prorsum

ERDEM

FWP Erdem

ANTIPODIUM

FWP Antipodium

TOP SHOP UNIQUE

FWP Top Shop Unique

PAUL SMITH

FWP Paul Smith

ANTONIO BERARDI

FWP Antonio Berardi

JOHN ROCHA

FWP John Rocha

MULBERRY

FWP Mulberry

HOUSE OF HOLLAND

FWP House of Holland

VIVIENNE WESTWOOD RED LABEL

FWP Vivienne Westwood Red Label

HOLLY FULTON

FWP Holly Fulton

J W ANDERSON

FWP J W Anderson

TAGS

Milan Fashion week street style

Aspettando il meglio della London Fashion Week e tutti i dettagli di Milano, deliziatevi con le mie scelte outfit preferite fuori dalle sfilate milanesi. Alcune sono più che particolari, lo ammetto, ed in prima fila ovviamente troviamo Anna Dello Russo; altre, invece, mi hanno colpito per un gusto retro’ e di chiara ispirazione vintage. Il popolo del fashion ha dato spettacolo, dentro e fuori dalla passerella, se ne sono viste davvero di tutti i colori. Tra outfit davvero improponibili, abbinamenti improbabili, dettagli esagerati, eccovi la mia selezione. V.

Milan Fashion Week Street Style SS 2014

Street style milan fashion week spring 2014

Milan Fashion Week Street Style SS 2014

Street Style At Milan Fashion Week Spring/Summer 2014 / Photography By NAM

Street Style At Milan Fashion Week Spring/Summer 2014 / Photography By NAM

 

 

 

TAGS

“Black spring”, Marc Jacobs S/S ’14

Benché la settimana della moda newyorkese si sia conclusa e siamo già proiettate alla London fashion week, stasera, come anticipato, si parla di Marc Jacobs. Quel genio folle infatti ne ha combinata un’altra delle sue. Vedendo la sfilata dal sito di Elle (http://www.elle.it/Moda/Sfilate/Marc-Jacobs-video-sfilata-P-E-2014-new-york) si rimane impressionati dalla musica incalzante che accompagna le modelle, tutte rigorosamente in caschetto biondo sfrangiato. La prima domanda spontanea è: “ma cosa è?”. Il colore predominante è il nero, con tocchi di rosso, blu navy e verde scuro. Le uniche fantasie che lo stilista concede sono la maxi print iniziale, che raffigura enormi fiori di ibiscus, e micro fiori neri su fondo bianco. La musica gotica spasmodicamente sveste una donna quasi vampira, che tra pizzi e giochi di trasparenze, ricami e paiettes, seduce la sua preda con una freddezza quasi inquietante. Una primavera in nero, definizione che sfiora l’ossimoro, sfila in passerella, tra cicche di sigarette e bottiglie rotte. Uno scenario urbano si mescola ad un mood dark, in assoluta controtendenza, in cui spiccano giacche scultura, quasi avanguardistiche e ricche di passamaneria. Non ci si meraviglia quindi se lo show abbia diviso il fashion system, tra plausi e feroci critiche, e forse l’obiettivo era proprio quello di distinguersi. In fondo, l’estro e l’invenzione sono degli strumenti per definire la propria esistenza, ma tralasciando il mio delirio filosofico da quattro soldi, tanto di cappello alla diversità e alla stranezza, alla rottura con gli stereotipi classici e, diciamolo,spesso anche banali. Non me la sento di stroncare un grande come Jacobs, magari non saranno mai delle plausibili scelte outfit, ma rimarrà l’unico che ha osato. Sotto troverete alcune delle uscite (http://www.fashionwirepress.com/fashion-shows/marc-jacobs-spring-summer-2014-rtw-new-york/), fatemi sapere cosa ne pensate. Salutandovi vi anticipo il prossimo post su tutte le news da Londra, Stella vs Mulberry.

 

TAGS

“Where spring begins”,NYFW online runway experience

Come spesso mi succede, passo i miei venerdì sera a guardare collezioni e newin alla ricerca di possibili ispirazioni; eppure, ieri sera, mentre davo un’occhiata alla mia bacheca di Facebook, mi sono trovata davanti i link di Olivia Palermo con un collegamento in diretta dalle sfilate di New York (www.oliviapalermo.com). Ovviamente ho subito cambiato programma, mi sono armata di bitter rosso e comodamente dal mio lettone ho assistito alla sfilata di Zimmermann, che devo dire mi è piaciuta parecchio, forse per il fil rouge della cintura-fiocco (io impazzisco per i fiocchi). Romantica e femminile, ma forte nel design, la collezione si alterna tra cromie rosate,stampe pois,  stripes e diamanti su chiffon di seta leggerissima. Il tema, “The Ringmaster”, è stato ampiamente sviluppato grazie al mélange riuscitissimo tra una spiccata raffinatezza improntata alla modernità, come si osserva alla fine,quando il pizzo,le balze e le pieghe lasciano spazio a tecniche innovative di colatura del colore nei tessuti, mediante gocce di vernice nera. Insomma, il risultato non ha deluso le aspettative per la prima sfilata newyorkese del marchio australiano, divenuto celebre per il beachwear negli anni ’90 . Congrats!

V.

 

ZIMMERMANN from NYFW

TAGS

Keep calm, it’s NY fashion week

Ieri, 5 settembre , è iniziata la settimana della moda a New York e, benché io mi trovi miseramente nella mia tanto, tanto, amata città (beh, mica tanto), ho potuto tenermi aggiornata sulle sfilate, in tempo quasi reale, grazie al profilo Instagram “@fashion_press” (www.fashionwirepress.com). Non smetterò mai di pensare che il futuro sia in America e nell’attesa di prendere un caffè in uno dei vari Sturbacks a New York, mi diletto a curiosare sulle tendenze tutte americane della prossima primavera/estate. Passiamo a noi modaiole, tra i tanti marchi hanno sfilato: Costello Tagliapiega,Richard Chai, Lisa Perry, Honor,BCBG Maxazria, Desigual, Honor , Tanya Taylor, e tanti altri. Sotto ho fatto una selezione tra tutti; non ho scelto Desigual perché,pur essendo tanto amato dalla maggior parte delle ragazze, non riscontra il mio gusto personale. Sono in trepidante attesa per lo show di Marc Jacobs, di cui sicuramente farò un post. Intanto ecco a voi le foto selezionate, con un’anteprima di alcuni scatti di  ERIN FETHERSTON. E’ ufficiale, mi sono innamorata perdutamente di Honor. Fatemi sapere che ne pensate.

V.

 

COSTELLO TAGLIAPIETRA

 

TADASHI SHOJI

 

HONOR

 

MARISSA WEBB

 

JONATHAN COHEN

 

LISA PERRY

 

PETER SOM

 

IVANA HELSINKI

 

ORGANIC by John Patrick

 

ERIN FETHERSTON ( in anteprima )



TAGS